Sistema Operativo per Raspberry Pi

Scegli il sistema operativo più idoneo al tuo progetto tra i 5 più comuni. Per sistemi ad hoc contattaci.

NOOBS – New Out of the Box Software

Il Raspberry Pi in sé non ha un sistema operativo. Per questo, è necessario NOOBS, Abbreviazione di “New Out of the Box Software”. Si tratta di un gestore di sistema operativo che rende facile scaricare, installare e configurare il Raspberry Pi. La prima volta che si avvia NOOBS, si otterrà una selezione di sistemi operativi tra cui scegliere. La disponibilità dei sistemi operativi dipende da quale modello di Raspberry Pi si sta utilizzando. In questa guida tratteremo i più comuni sistemi operativi disponibili sui nuovi modelli di Raspberry Pi. Si tratta quindi di Raspbian, OSMC, OpenELEC, WindowsIoT Core e RISC OS. Anche se il download NOOBS è semplice, è possibile acquistare una scheda SD con NOOBS preinstallato. Se si preferisce il percorso fai da te, il processo di installazione è molto semplice e troverete una guida completa sul sito Raspberry Pi. Al primo avvio, NOOBS vi accoglie con una selezione di sistemi operativi. È possibile installarne a piacere fino a riempimento della SD card. Cerchiamo di analizzare quali siano le scelte migliori in base ai vostri progetti con Raspberry Pi.

RASPBIAN

Raspbian è il sistema operativo “ufficiale” del Raspberry Pi, per questo la maggior parte delle persone preferisce iniziare da qui (Figura 1). Raspbian è una versione di Linux costruita appositamente per il Raspberry Pi. Viene fornito con tutto il software necessario per ogni attività di base con un computer. Avrete in dotazione LibreOffice come suite per l’ufficio, un browser web, un programma di posta elettronica, ed alcuni strumenti per insegnare la programmazione a bambini e adulti. Cavoli! Include anche una versione speciale (non più in fase di sviluppo) di Minecraft. Raspbian è la spina dorsale per qualsiasi progetto fai da te, quindi se state progettando qualcosa è con Raspbian che sarà il caso di cominciare. Se siete novellini con Linux, Raspbian vi creerà un po ‘di confusione. Il wiki Rpi Beginners è un ottimo punto di partenza, così come le risorse ufficiali Raspberry Pi. Entrambi vi forniscono tutto il necessario per usare Raspbian, dal creare giochi fino a prendere dimestichezza con i programmi predefiniti. Se sono piuttosto i video la vostra passione, sul canale YouTube “Raspberry Pi for beginners” c’è molto da vedere, così come sul canale “Raspberry Pi Tutorial“.

WINDOWS 10 IOT CORE

Windows 10 IoT è una versione speciale di Windows costruita per il Raspberry Pi. Non è una versione completa di Windows. Piuttosto, è una piattaforma di sviluppo per programmatori che creano prototipi di dispositivi internet connessi utilizzando il Raspberry Pi e Windows 10. Windows 10 IoT è compatibile solo con Windows 10 e non è possibile utilizzarlo per tutto a meno che non si disponga di un altro computer con Windows 10 installato. La prima volta che si avvia Windows 10 IoT tutto ciò che potrete vedere sul vostro Pi è lo schermo di figura 4. Non è possibile controllare o fare qualsiasi cosa sul Raspberry Pi stesso. Per questo, è necessario scaricare e installare Visual Studio sul vostro PC Windows. Una volta fatto, è possibile programmare e controllare il Raspberry Pi da Visual Studio in Windows 10. Questo significa che è possibile far lampeggiare led, connettersi per premere pulsanti, motori di controllo e innumerevoli altre cose. Per iniziare a utilizzare Windows IoT Core, Microsoft ha una fantastica serie di progetti che vi insegnano come usarlo. Dategli un’occhiata per vedere se ce ne sono di interessanti e decidere se vale la pena installare Windows 10 IoT Core.

OSMC

OSMC (Open Source Media Center) è un software media center basato su Kodi (Ex XBMC), ma è più facile da configurare e utilizzare (Figura 2). In realtà, non assomiglia affatto a Kodi, ed è una buona cosa. E’ probabilmente il media center più facile da usare tra quelli disponibili sul Pi. Se ti approcci ai media center per la prima volta o stai cercando di crearne uno per le persone non-techy, OSMC è quello che conviene utilizzare. Rispetto a Kodi, OSMC è dotato di un’interfaccia pulita che elimina parecchi fronzoli. Avrete un menu sul lato sinistro dello schermo che consente di selezionare i media (video / musica / immagini), entrare nelle impostazioni, o controllare altri programmi. È tutto ordinato e intuitivo. Potrete comunque installare gli add on di Kodi per gli stream multimediali, impostare telecomandi in modo da non dover utilizzare una tastiera. Infatti, OSMC ha svariati preset per diversi telecomandi comuni quindi non c’è nemmeno bisogno di arrovellarsi a crearne uno. Per quanto riguarda i file multimediali locali, è possibile riprodurre i video e le foto dalla memoria USB. Esegue una versione completa di Debian in modo da permettere di configurare SSH, FTP, Samba, e, se siete utenti esperti, molto altro.

OPENELEC

Se OSMC non soddisfa le vostre esigenze, vale la pena dare un’occhiata a OpenELEC(Open Embedded Linux Entertainment Center). OpenELEC è un porting diretto di Kodi, quindi se si ha familiarità con Kodi e con il suo funzionamento, ci si sentirà a proprio agio. Laddove OSMC rappresenta un media center personalizzabile e ricco di funzionalità in grado di fare ciò che si vuole, OpenELEC è costruito per una cosa: riprodurre media. Se si hanno parecchi film o musica già su un disco rigido e si necessita soltanto di un modo semplice per riprodurli sul televisore, OpenELEC è adatto allo scopo; la sua principale attrattiva è la sua velocità. OpenELEC prende Kodi e ne taglia fuori un sacco di opzioni di personalizzazione per renderlo diretto, semplice e veloce. Tuttavia, non è così aperto come OSMC, quindi non è possibile apportare modifiche a livello di sistema come alterare la velocità overclock del Pi, senza scavare nei menu complessi. OpenELEC limita anche l’accesso a determinati servizi, come SSH, quindi non è così facile da configurare (Figura 3).

RISC OS

 

RISC OS è davvero bizzarro. Non è costruito su Linux, né è stato progettato per aiutare i tecnici elettronici a fare prototipi. È invece un sistema operativo a sé stante. È alquanto strambo purtroppo, ma può essere divertente giocarci un po’. RISC OS non ha molto in comune con altri sistemi operativi come Linux, OS X, o addirittura Windows. Inizialmente è stato progettato nel 1987 e ha radici nella BBC Micro. RISC OS è molto più semplice rispetto ai moderni sistemi operativi (Figura 5). Una singola applicazione può occupare l’intero sistema operativo, funziona solo come un sistema a singolo utente, le applicazioni sono semplicemente delle directory con un punto esclamativo davanti al nome, e non offre molto in termini di sicurezza. RISC OS è anche ottimo nel drag and drop, dove se si desidera salvare, si trascina un’ icona “salva come” in una cartella. In sostanza, si tratta di un sistema operativo alquanto sconcertante, che ha comunque un certo fascino. Quasi nessuno dovrebbe installare RISC OS. Non può essere realmente usato come sistema operativo principale, non offre molto in termini di supporto software moderno e non funziona come qualsiasi altro sistema operativo disponibile al momento. Detto questo, è divertente giocarci un po’ se siete tipi curiosi. Per quanto riguarda le guide per principianti Ident Showcase ha una procedura dettagliata su YouTube, la pagina di benvenuto di RISC OS vi guida attraverso alcuni principi fondamentali, oppure potete dare un’occhiata ai forum di RISC OS per alcuni suggerimenti.

Conclusioni

NOOBS è un ottimo modo per testare nuovi sistemi operativi e per conoscere il vostro Raspberry Pi, quindi vale la pena di sperimentare con un po’ di tutto. Se siete alla ricerca di altre opzioni, ci sono svariati altri progetti già pronti non inclusi su NOOBS a cui vale la pena dare un’occhiata.

Link all’articolo originale

Ultime News

Come usare Raspbian OS su vecchi computer - Fastweb.it

8 Novembre 2018 - Fastweb.it

Se abbiamo un vecchio computer con specifiche molto limitate possiamo installare il sistema operativo Raspbian, distribuzione Linux pensata per i miniPC di ...

Il supporto a Windows 10 Mobile termina a fine anno, Microsoft consiglia il passaggio a iOS o Android! - Plaffo

Il supporto a Windows 10 Mobile termina a fine anno, Microsoft consiglia il passaggio a iOS o Android! - Plaffo

18 Gennaio 2019 - Plaffo

Microsoft, tramite un post sul proprio sito ufficiale, comunica che a fine anno anche l'ultima versione di Windows 10 Mobile finirà di essere supportata per questo ...

Presentata la nuova Raspberry Pi 3 A+: prototipazione e infinite possibilità - Il Software

Presentata la nuova Raspberry Pi 3 A+: prototipazione e infinite possibilità - Il Software

15 Novembre 2018 - Il Software

Presentata la nuova scheda Raspberry Pi 3 A+: vediamone principali le caratteristiche. Il prezzo è ancora più basso e la commercializzazione inizierà a ...

IoT e IoH: un'integrazione perfetta - Elettronica News

IoT e IoH: un'integrazione perfetta - Elettronica News

8 Gennaio 2019 - Elettronica News

L'Internet of Humans (IoH) è sempre più integrato dall'Internet of Things (IoT), che fornisce un gran numero di informazioni nuove e rende possibili nuove forme ...

Raspberry Pi 3: come installare il sistema operativo Raspbian con VirtualBox - Software Zone Italia

Raspberry Pi 3: come installare il sistema operativo Raspbian con VirtualBox - Software Zone Italia

26 Marzo 2018 - Software Zone Italia

Come installare il sistema operativo Raspbian dedicato alla scheda Rasberry Pi 3 e come integrarla nelle nostre soluzioni business....

Raspbian: arriva il supporto per Raspberry Pi 3 B+ - Linux Freedom

5 Aprile 2018 - Linux Freedom

Raspbian, come sapete, è la distribuzione ufficiale del progetto Raspberry Pi. La Raspberry Pi Foundation ha rilasciato nelle scorse settimane le nuove build del ...

Raspberry Pi: Guida alla prima Configurazione e Installazione del Sistema Operativo. - Everyeye.it

8 Ottobre 2016 - Everyeye.it

Raspberry Pi 3 è un dispositivo molto versatile e dal costo contenuto, scopriamo come sfruttarlo attraverso l'installazione del sistema operativo....

Rock Pi 4, un concorrente di Raspberry Pi con CPU esa-core a 39$ - Hardware Upgrade

9 Novembre 2018 - Hardware Upgrade

Rock Pi 4 è un nuovo computer su singola scheda à la Raspberry Pi che, però, offre specifiche tecniche di tutto rispetto e il supporto ufficiale per Ubuntu, Debian ...

Il Raspberry Pi porta il suo sistema operativo anche su Windows e Mac - Software Zone Italia

23 Dicembre 2016 - Software Zone Italia

Pixel, l'interfaccia grafica del minicomputer Raspberry Pi, arriva anche su Windows e Mac per offrire agli utenti la stessa esperienza lavorando sulle diverse ...

Il sistema operativo Pixel di Raspberry è disponibile per Mac e PC - Macity

27 Dicembre 2016 - Macity

Pixel, il sistema operativo e le app di Raspberry sono ora disponibili anche per Mac e PC. Ecco come creare DVD o chiavetta avviabili con l'ambiente creato per ...

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!